Tom Sebastiano “SALON STORIES”

Settembre 27, 2023
1 min read
foto in bianco e nero di donna che fa la permanente mentre mangia uno snack

L’occhio fotografico di Tom Sebastiano mette a fuoco la quotidianità, dove l’ordinario diventa il centro di interesse.

Nasce in Italia, da giovanissimo si appassiona alla pittura ma gradualmente si avvicina alla fotografia come mezzo per esprimere la propria creatività.  Più che un fotografo lo potremmo definire uno storyteller, un narratore dei tanti accadimenti a volte banali, che caratterizzano la vita di ognuno e fanno parte del quotidiano, costituendone l’essenza.

La fotografia di Tom Sebastiano si snoda attraverso ritratti, desolati paesaggi cittadini, oggetti inanimati, luoghi e cose che potrebbero appartenere ad ognuno di noi, indipendentemente dalla dislocazione geografica. L’occhio fotografico spazia, soffermandosi sugli argomenti più diversi, ma l’atmosfera è sempre uniforme, tranquilla, ferma. Questo perché Tom Sebastiano si avvale di “una libreria mentale” di situazioni immaginate, luoghi visti in precedenza, luci che appartengono a un ricordo, sapientemente mescolate con le condizioni meteorologiche del giorno dello shooting. 

Ciò che è veramente eccezionale nelle fotografie di Tom è che sembrano poter essere scattate ovunque e in qualsiasi momento: non ci sono riferimenti temporali e spaziali, gli elementi riconoscibili della nostra contemporaneità sono esplicitamente evitati

Una fotografia che potrebbe a tratti ricordare quella di Luigi Ghirri per la stessa capacità di ritrarre un “non luogo”,  un posto privo di un’identitàanonimo, staccato da qualsiasi rapporto con il contorno sociale, con una tradizione, con una storia

Nella Londra di oggi fremente di modernità, Tom Sebastiano si imbatte per caso in un salone di hairdressing molto old style. I caschi da parrucchiere, i bigodini poggiati sugli espositori  il calore del vapore mentre si intrecciano le conversazioni delle clienti, sembrano aprire un portale verso il passato , verso quei magici anni ’70 e ’80 dove all’interno delle piccole botteghe di quartiere si poteva ancora assaporare un’atmosfera di genuinità e semplicità.

Ecco quindi “Salon Stories”, un viaggio nostalgico e al contempo attualissimo.

Il portfolio di Tom Sebastiano è visitabile qui

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss