Saype in Turchia sulle macerie del terremoto

Ottobre 14, 2023
1 min read
due mani dipinte dallo streetartist Saype in bianco e nero in una zona della Turchia sulle macerie del terremoto

Saype torna in Turchia, questa volta nella città di Antakya, per ridare speranza alla regione dopo il catastrofico terremoto che ha colpito questa terra nel febbraio 2023, uccidendo oltre 50.000 persone.

Il murale in bianco e nero che raffigura due mani che si tengono è stato dipinto su 1.000 metri quadrati di macerie, in uno spazio che un tempo ospitava edifici residenziali, una panetteria e una sartoria, in una terra particolarmente cara allo street artist dal momento che sua moglie è di origini turche.

Lo straordinario progetto “Beyond Walls” vuole rafforzare l’importanza della solidarietà e della vicinanza; l’artista dipinge la catena umana più estesa a livello globale, attraverso la raffigurazione di coppie di mani che si tendono, si uniscono, si collegano e viaggiano da una città all’altra. C

reato su erba e terreno, l’opera utilizza una vernice ecologica composta principalmente da gesso e carbone

L’impegno di Saype è ricordare al mondo l’importanza di essere solidali con la gente di questa regione. Il progetto ha attirato una notevole attenzione da parte dei media e il lavoro di Saype aiuterà a generare fondi per sostenere le persone colpite dal disastro.

Don't Miss