Quanto vale la 1° edizione del Decamerone?

Gennaio 16, 2024
1 min read
Pagina originale del decamerone

Tutti conoscono la storia del Decamerone di Boccaccio, l’opera più importante della letteratura del Trecento europeo e che ebbe così tanta influenza sulle opere degli autori successivi.

Il libro narra di un gruppo di giovani che per dieci giorni si trattengono fuori da Firenze, spostandosi in una villa sulle colline del fiorentino, per sfuggire alla peste nera che imperversa nella città, e che a turno si raccontano delle novelle di taglio spesso umoristico e con frequenti richiami all’erotismo bucolico del tempo. Per quest’ultimo aspetto, il libro fu tacciato di immoralità o di scandalo, e fu in molte epoche censurato o comunque non adeguatamente considerato nella storia della letteratura.

Il più importante manoscritto autografo del Decamerone è quello del Centovelle, il manoscritto Hamilton 90 conservato presso la Biblioteca di Stato di Berlino e datato all’ultimo trentennio del XIV secolo.

Altro testimone decameroniano importante è il Laurenziano Pluteo XLII 1 della Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze, (siglato Mn), che viene fatto risalire al 1384.

E infine Il Parigino italiano 482 (7260) della Bibliothèque Nationale di Parigi, (siglato P), copiato da Giovanni d’Agnolo Capponi verso il 1360.

L’editio princeps, cioè la prima edizione a stampa di un’opera composta prima dell’invenzione della stampa, del Decamerone è del 1470 in Napoli, Tipografo del Terentius.

Sulla piattaforma Abebooks, la più importante al mondo nell’intermediazione per la vendita di libri antichi e rari , è possibile acquistare la prima edizione in lingua inglese datata 1620 per una cifra vicina ai 58,000 €.

Mentre per un pregevolissimo esemplare del Decamerone del 1516 appartenuto al politico italiano Luigi Serra scendiamo a meno di 34,000 €.

Ne esiste anche una preziosissima edizione del 1972, accompagnata da 10 incisioni originali di Salvator Dalì a prezzi compresi tra i 15,000 e i 18,000 €.

Don't Miss