LGBTQIA+ Licenziato il Direttore del Museo Nazionale di Budapest

Novembre 6, 2023
1 min read

Anche in Ungheria ca comunità LGBTQIA+ è lontana dal riconoscimento dei propri fondamentali diritti.

Il Ministro della Cultura ungherese ha licenziato il Direttore del Museo Nazionale di Budapest Laszlo L. Simon per aver inviato immagini fotografiche LGBTQIA+ al World Press Photo

La controversa legge anti LGBTQIA+ è entrata in vigore in Ungheria nel 2021, quando il Parlamento controllato dal gruppo politico di destra Fidesz, ha reso illegale la diffusione di testi o immagini attraverso televisione, cinema o pubblicità che promuovono o ritraggano l’omosessualità, la cultura queer, i cambiamenti di sesso o qualsiasi “divergenza”di identità personale rispetto al sesso alla nascita.

Lo scorso ottobre il Primo Ministro Orbàn ha deciso di censurare la mostra fotografica a Budapest. Oggetto della censura sarebbero 5 immagini incluse all’interno di un progetto-documentario della fotografa filippina Hannah Reyes Morales. Le immagini del “Golden Gays of Manila” ritraggono gli appartenenti più anziani di un collettivo e casa rifugio queer delle Filippine. In alcune immagini i soggetti ritratti dalla Morales sono vestiti da drag queen o truccati.

Qui l’articolo su Francesco Giordano Photographer che con i suoi scatti ha documentato la cultura LGBTQIA+ in Ucraina

Don't Miss