Joshua Smith streetartist

Novembre 8, 2023
1 min read
Streetartist Joshua Smith miniatura di un edificio realizzato in scala 1:20 che rappresenta un negozio urbano

Joshua Smith streetartist porta nelle sue miniature il degrado presente nelle nostre città

Un passato da streetartist e da Gallerista Joshua Smith ha esposto le sue opere nel Regno Unito, in Francia in Giappone, a San Francisco, New York, Palo Alto, Taiwan, Hong Kong.

Nel 2015 dopo la chiusura della Galleria che aveva aperto ad Adelaide, in South Australia e dove hanno esposto oltre 600 giovani talenti da ogni parte del mondo, si è specializzato nella micro scultura. La sua arte si concentra in modo particolare sugli edifici urbani, sugli ambienti degradati, sui rifiuti e il graffitismo, che vengono perfettamente e minuziosamente riportati nelle sue miniature in scala 1:20.

Ciò che colpisce nelle sue opere è l’estrema precisione con la quale riproduce oggetti di scarto presenti nelle strade delle nostre città e ai quali ormai siamo abituati a non fare caso: bicchieri di plastica accartocciati, tappi di bottiglie, frammenti di volantini o manifesti stracciati.

E’ il “littering” ad essere protagonista, un termine inglese che non ha un corrispettivo nella nostra lingua e si traduce in quella abitudine del gettare a terra i rifiuti che sembra quasi essere un elemento del nostro DNA e che ci accompagna da sempre, da quando l’uomo primitivo si gettava dietro la schiena le ossa degli animali mangiati o i noccioli della frutta consumata.

Joshua Smith costruisce i suoi modelli partendo da zero, utilizzando cartone, plastica, legno e naturalmente il colore.

Sul suo web-site I Know Joshua Smith è possibile visionare moltissime sue sculture, mostrate con grande dovizia di particolari.

Don't Miss