Hayao Miyazaki: il Ragazzo e l’Airone

Novembre 21, 2023
1 min read
Studio Ghibli Hayao Miyazaki l'airone del suo film

Hayao Miyazaki in sala il 1 gennaio 2024

Hayao Miyazaki si appresta a debuttare in Italia con Il Ragazzo e l’Airone, dopo la presentazione al Lucca Comics lo potremo vedere in sala a partire dal 1 gennaio.

Guardando il Ragazzo e l’Airone, il dodicesimo e probabilmente ultimo lungometraggio di Hayao Miyazaki, da poco uscito in Italia anche con l’inedito “Il viaggio di Shuna”, non si può non considerare  il suo autore un artista. Sebbene ancora oggi l’animazione sia vista come un sottogenere e comunque inferiore ai live action, ai drama e alle centinaia di film impegnati prodotti ogni anno, o liquidata con un generico “cartoni animati” – come se questi ultimi avessero bisogno di una sorta di legittimazione creativa- essa, per usare le parole di Guillermo Del Toro,  “non è un genere” ma  “l’animazione è il cinema”.

Il ragazzo e l’airone è la meravigliosa storia di un preadolescente di nome Mahito che come altri personaggi curiosi e intraprendenti creati da Hayao Miyazak , inizia un viaggio da eroe dove deve fare i conti con il mondo degli adulti. Con la gioia, il dolore,lo spazio e i silenzi; con quelle correnti emotive che arrivano a chilometri di profondità.

I confini tra realtà e fantasia, possibile e impossibile, gioco e viaggio psicologico, come sempre nell’opera di Hayao Miyazaki sono sfumati e spesso appena distinguibili.

Non c’era bisogno di ulteriori prove per sapere che fosse un Maestro. Il più grande animatore vivente al mondo.

C’è stato pochissimo marketing e poche anticipazioni pubblicitarie su Il Ragazzo e l’airone prima che uscisse in Giappone; grazie al nome di Miyazaki il film ha battuto sin da subito record d’incasso. L’idea dell’autore era che il pubblico scoprisse la storia da solo e che in ogni passaggio avesse modo di scoprire anche se stesso. Nei film di Miyazaki i defunti possono camminare accanto a noi od occupare Regni molto simili a quelli dei vivi. Antenati o versioni più giovani dei personaggi, creature orribili o adorabili, si intrecciano dentro e fuori la storia.

Una storia costruita sulla vita, la morte e la rinascita. Ma non esattamente in quest’ordine.

Don't Miss