Franco Fontana compie 90 anni

Dicembre 8, 2023
2 mins read
Franco Fontana

Franco Fontana Il fotografo – pittore

Il fotografo Franco Fontana è considerato un pioniere della fotografia a colori ed è noto in tutto il mondo per i suoi paesaggi urbani astratti. Fontana adottò la pellicola a colori già negli anni ’60, in un’epoca in cui pochi fotografi d’arte si avventuravano al di fuori delle convenzioni della fotografia in bianco e nero, e la sua rottura con stili e pratiche consolidate rappresenta un cambiamento significativo nella fotografia italiana del dopoguerra. Nelle sue immagini, Fontana spesso riduce i paesaggi ai loro elementi essenziali, realizzando composizioni piatte e geometriche con giochi di trasparenze – che ricordano i dipinti a campi di colore di Mark Rothko o Barnett Newman – I contrasti tra l’azzurro del cielo, l’erba gialla o verde, le rigorose linee degli edifici sui quali si staglia la morbidezza delle nuvole, Franco Fontana fa del colore e della consistenza gli elementi principali delle sue composizioni fotografiche.  

Fontana è un fotografo pittore. Le sue stampe sono di grandi dimensioni, fatte per essere appese alle pareti e viste da lontano. La geometria è la chiave del suo lavoro e tutto nelle immagini funziona in modo bidimensionale. È affascinato dalla linea e dal suo potere di creare o confondere la profondità. I piani sono appiattiti non solo dalla lunga lunghezza focale dell’obiettivo, ma anche dalla straordinaria capacità di Franco Fontana di mantenere una cornice molto stretta, tagliandola appena prima che le linee inizino a indicare una prospettiva. Ciò mantiene l’angolo dell’immagine acuto e diretto verso poche forme essenziali. Ombre enormi spesso si interpongono come forme e interrompono ulteriormente ogni senso di profondità.

Franco Fontana nasce il 9 novembre del 1933 a Modena. Inizia a fotografare nel 1961 e tiene la sua prima mostra personale nel 1968 proprio nella sua città natale.

Franco Fontana

Time Life lo “scopre” nel suo annuale del 1975 pubblicando un gruppo dei suoi paesaggi: eleganti astrazioni della natura in cui i dettagli sono evitati a favore di campi di colore: fasce di cielo, mare e sabbia, orizzonti sfocati in strisce da un’auto in movimento . 

Le sue fotografie sono apparse in tutto il mondo in oltre 400 mostre, personali e collettive. Le sue immagini sono presenti in collezioni di oltre cinquanta gallerie pubbliche e private, italiane e internazionali, tra cui la Bibliothèque Nationale e la Maison Européenne de la Photographie, Parigi; il Museo Internazionale di Fotografia George Eastman House, Rochester, il Musée de la Photographie, Arles, New York, il Museo Nazionale, Pechino, lo Stedelijk Museum , Amsterdam, il Metropolitan Museum of Photography, Tokyo, la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino e Victoria and Albert Museum, Londra. Molte aziende gli hanno chiesto di collaborare a campagne pubblicitarie, ha pubblicato fotografie su Time-Life, The New York Times, Vogue Usa, Vogue France, Il Venerdì di Repubblica, Sette del Corriere della Sera, Panorama, Frankfurter Allgemeine Zeitung, Class, Epoca e altri. Fontana è stato invitato a tenere laboratori di fotografia in diverse scuole, università e istituti come il Guggenheim Museum di New York, il Tokyo Institute of Technology, l’Académie Royale des Beaux Arts di Bruxelles, l’Università di Toronto, ecc. a Roma, Parigi , Arles, Rockpot, Barcellona, ​​Taipei, Politecnico di Torino e Università LUISS, Roma. Ha collaborato con il Centre Georges Pompidou , il Ministero della Cultura giapponese, il Ministero della Cultura francese.

Qui per la Mostra di Steve McCurry a Genova

Don't Miss