Chiara Gizzi presenta โ€œToolsโ€ alla Medina Art Gallery

Ottobre 30, 2023
2 mins read

In โ€œToolsโ€ di Chiara Gizzi gli oggetti dโ€™uso quotidiano sono reinterpreti dallโ€™artista secondo differenti e originali declinazioni

Chiara Gizzi, artista poliedrica e sperimentatrice, dopo la formazione in Via di Ripetta, inizia a lavorare nel campo dellโ€™animazione, dell’๐˜ช๐˜ฏ๐˜ต๐˜ฆ๐˜ณ๐˜ช๐˜ฐ๐˜ณ ๐˜ฅ๐˜ฆ๐˜ด๐˜ช๐˜จ๐˜ฏ fino alla scenografia per il ๐—ง๐—ฒ๐—ฎ๐˜๐—ฟ๐—ผ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น๐—นโ€™๐—ข๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฅ๐—ผ๐—บ๐—ฎ, per programmi TV ๐— ๐—ฒ๐—ฑ๐—ถ๐—ฎ๐˜€๐—ฒ๐˜ e per gli ๐—ฆ๐˜๐˜‚๐—ฑ๐—ถ๐—ผ๐˜€ ๐—ฑ๐—ถ ๐—–๐—ถ๐—ป๐—ฒ๐—ฐ๐—ถ๐˜๐˜๐—ฎฬ€.
La pittura la porta in mostra ed in ๐˜ญ๐˜ช๐˜ท๐˜ฆ ๐˜ฑ๐˜ข๐˜ช๐˜ฏ๐˜ต๐˜ช๐˜ฏ๐˜จ su tutto il territorio romano, fino alle pubblicazioni su “Le letterate magazine”.
Il progetto artistico in esposizione, sviluppato negli ultimi anni, รจ โ€œtools collectionโ€. Oggetti di uso quotidiano, permeati di una loro anima, entrano in relazione con la pittrice assumendo un ๐˜ƒ๐—ฎ๐—น๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฒ๐—บ๐—ผ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฎ๐—น๐—ฒ ๐—ฒ ๐—ฝ๐—ผ๐—ฒ๐˜๐—ถ๐—ฐ๐—ผ. Ritratti evocativi di luoghi, persone, momenti che ci accompagnano nel quotidiano. Oggetti talvolta recuperati in strada, ove ๐—ฒ๐—น๐—ฒ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ถ ๐—ณ๐—ผ๐—ป๐—ฑ๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ฎ๐—น๐—ถ ๐˜€๐—ผ๐—ป๐—ผ ๐—ถ ๐—ฑ๐—ถ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ฟ๐˜€๐—ถ ๐—ฒ๐—ณ๐—ณ๐—ฒ๐˜๐˜๐—ถ ๐—ฑ๐—ถ ๐—น๐˜‚๐—ฐ๐—ฒ, ๐—ผ๐—บ๐—ฏ๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฒ ๐—น๐˜‚๐˜€๐˜๐—ฟ๐—ผ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐˜€๐—ถ ๐˜ƒ๐—ฎ๐—ป๐—ป๐—ผ ๐—ฎ ๐—บ๐—ฎ๐—ป๐—ถ๐—ณ๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐˜€๐˜‚๐—น๐—น๐—ฒ ๐—ฑ๐—ถ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ฟ๐˜€๐—ฒ ๐˜๐—ถ๐—ฝ๐—ผ๐—น๐—ผ๐—ด๐—ถ๐—ฒ ๐—ฑ๐—ถ ๐˜€๐˜‚๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐—ณ๐—ถ๐—ฐ๐—ถ๐—ฒ, ๐—ฐ๐—ผ๐—ป ๐—ถ ๐—ฑ๐—ถ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ฟ๐˜€๐—ถ ๐—ฟ๐—ถ๐—ณ๐—น๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ถ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น ๐—บ๐—ผ๐—ป๐—ฑ๐—ผ ๐—ฐ๐—ถ๐—ฟ๐—ฐ๐—ผ๐˜€๐˜๐—ฎ๐—ป๐˜๐—ฒ ๐˜€๐˜‚๐—ด๐—น๐—ถ ๐—ผ๐—ด๐—ด๐—ฒ๐˜๐˜๐—ถ ๐˜€๐˜๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ถ

La Mostra di Chiara Gizzi รจ a cura di Martina Raffa e si รจ tenuta dal 20 al 26 ottobre in occasione della Rome Art Week 2023 presso Medina Art Gallery in via Angelo Poliziano 4-6 Roma

Tutte le foto sono state fornite dall’artista

Medina Art Gallery

Medina, cittร . Origini lontanissime, che figurano radici profonde; fino ad Assiri, Romani; con le proprie mura interrotte da maestosi portali, i propri profumi ed i propri labirinti; le nostre comunitร  oggi, indaffarate ed alle prese con chat sugli smartphone e dipendenze da programmi TV, sono mediamente poco inclini a gustare le profonditร  ed i richiami dei miti.
Noi li vogliamo attualizzare, ri-valorizzare ed accelerare… E per questo motivo ci rifacciamo a “la cittร  illuminatissima”, Medina come centro del fervore della comunitร . Vogliamo riportare al centro il movimento, il confronto, il forum, l’agorร .
Per proiettarci in un futuro che vogliamo prima immaginare e poi determinare. Insieme all’organizzazione: al centro della vita materiale e spirituale dei suoi abitanti, nella Medina c’รจ un forno comune, un hammam, una scuola ed un droghiere che vende thรจ alla menta. Perchรฉ solo per uno sguardo superficiale, la Medina รจ un agglomerato caotico e apparentemente senza logica, di strade e vicoli.

La nostra sfida come architetti si alimenta proprio nell’immaginazione prima, che diviene progetto poi e quindi opera.
Nulla puรฒ non aver senso. Ogni progetto, dallโ€™immaginazione allโ€™opera, rappresenta il contesto e lโ€™inizio della sfida, differenziando genesi, sviluppo e messa a terra. Secondo la nostra ottica, lโ€™opera architettonica vede il suo apice nella miscela armonica fra contesto e visione creativa e stilistica di Medina Roma.

Siamo nel centro di Roma; qui stiamo e staremo benissimo; ed รจ da qui che lanciamo il nostro stile ed il nostro design per lasciare traccia del nostro passaggio e contribuire alla creazione di bellezza e stile.

Per vedere l’itinerario della Rome Art Week a San Lorenzo qui

Don't Miss