Addio a Lorenzo Riva

Dicembre 17, 2023
2 mins read
Lorenzo Riva

Lorenzo Riva, lo stilista che si ispirò all’arte

Lorenzo Riva era nato a Monza il 3 ottobre del 1938. A soli 18 anni aprì il suo primo atelier, spronato da sua madre che gli avrebbe fatto poi da mannequin in tante occasioni. Ad 11 anni disegnò un abito da sposa per sua sorella, una passione quella per gli abiti da sposa che lo accompagnerà sempre: creazioni ricercate e sempre eleganti, trame di merletti preziosi, vestibilità perfette. Lorenzo Riva ha sempre vestito la femminilità, attraverso uno stile unico mai passato di moda.

E “sarto delle spose”, amava definirsi.

Mai stilista o, peggio, fashion designer.

Un uomo che con estro, senso estetico e passione ha vestito le donne piu’ in vista del mondo, delle dive del cinema alle grandi top model degli anni ’90, alle signore dell’aristocrazia italiana.

Lorenzo Riva bozzetti di abiti

“Sì, certo, le più famose. Isabella Rossellini, Whitney Houston, Ivana Trump. Un giorno, a Parigi, venne in boutique Audrey Hepburn … E non dimentico, naturalmente, Sharon Stone e Carolina di Monaco. Il mio luogo del cuore? Senz’altro Villa D’Este, a Cernobbio: lì ho conosciuto le più belle. Ricordo quando, affacciato al balcone della mia stanza, vidi Liz Taylor in accappatoio. Era meravigliosa”.
Quando in Italia sposarsi era un affare di famiglia, senza troppi fronzoli, momento intimo a partire dalla scelta dell’abito, c’era lui, l’uomo che ha sublimato la sposa vestendola di naturalezza e charme, tradizione e innovazione, riservandone un ruolo nuovo, da “coup de thèatre”. Tutti si affannavano a disegnare la donna di domani, lui invece anticipava ogni altro con quell’abito bianco che spesso chiudeva le sfilate dei grandi nomi, ma in che realtà pochi anni dopo avrebbe destato molta attenzione.

La sua prima collezione la presentò nel 1972 a Palazzo Pitti a Firenze. Negli anni ’80 è stilista da Balenciaga. La maison francese a lui ha recentemente dedicato una mostra: Disegni dalla Maison Balenciaga (1943-1964). La collezione Riva. Archivio Storico dei Paesi Baschi, esponendo oltre 9000 disegni del tutto inediti.

Prosegue quindi la sua attività imprenditoriale da solista: nel 1991 debutta a Roma con l’Alta Moda e nel 1995 sfila per la prima volta a Milano con una linea di prêt-à-porter.

C’è chi lo ricorda per i suoi look talvolta eccentrici, ma in realtà solo all’avanguardia, chi si lascia andare a racconti immaginari – Lorenzo Riva con un pitone al collo – e chi invece gridò allo scandalo nel vederlo all’interno del Duomo di Monza con indosso i calzini rossi. Piazza di Spagna, Milano Collezioni, Montecarlo, Shanghai sono solo alcune tappe del suo successo.
Mentre crea il mondo nel frattempo cambia, soprattutto quello delle passerelle. Così, per alcuni anni “Renzino” sembra starne fuori. Ma la sua mente e il suo cuore sono ancora affamati di bellezza, di arte, di femminilità. Lorenzo Riva percorre elegantemente e in silenzio le viuzze storiche di Monza al fianco del compagno di lavoro e amico di una vita, Luigi, prima di mettersi di nuovo all’opera, tornando a disegnare …

Scompare ad 85 anni per le complicazioni dovute al covid.

Clicca qui per scoprire l’universo Madame Elsa Schiaparelli

Don't Miss